Retrocast 24 – 90 la paura!

retrocas24

Amici del proibito e di Retrocast, anche questa volta ci siamo riusciti!

Nonostante gli avversi dardi del destino, siamo riusciti a registrare un episodio che giudico abbastanza particolare, tra il serio e il faceto.

Dopo la sparizione di Vittorio, a causa di un virus sconosciuto, probabilmente un ceppo del virus T, dopo che Marpo è stato risucchiato in un vortice spazio-temporale.

Sono riuscito comunque a riesumare Simone Cognome Andreozzi da FreePlaying, reo di aver passato un episodio ad emettere rumori dai pad durante partite fallimentari ad una nota console un po’ fallimentare, il giovane voleva riscattarsi dopo i rumori molesti e quindi è stato riammesso alla presenza del grande dio del retrogaming.

Ci ho incastrato anche il gradito ritorno del caro vecchio Torbidone, reduce da una tournèe nelle migliori macellerie di Senigallia dotato del potere di una lavatrice illegale in 32 paesi degli stati uniti d’Europa.

Per ultimo ma non ultimo, sono riuscito ad obtenere il potere di Mashiro “Nicola Gelmi” Tamigi, esperto di rom illegalissime e altre cose illegalissime, nonchè di convivenza tra i giapponesi e le persone con la testa sovradimensionata.

Ma ciancio alle bande, abbiamo parlato di:

Giocassi vari su Apple II, però con horror nel nome, a cura di Michelino pane e vino

Simone Cognome vs Splatterhouse vs pisciarsi addosso da piccoli

Poi passiamo a Mashiro Tamigi, che ci parla di Harvester funestato da problemi con Teamspeak in quanto lui non cittadino a cinque stelle, pertanto ddossato da Beppeaiutacitu.

Poi il sottoscritto si è introdotto per parlare di Polybius, leggenda metropolitana retrogaminghistica

hqdefault

E per ultimo ma non ultimo: XCopy su Amiga!

Da qui in poi il secondo segmento, con una superclassifica dei nomi scelti dai moderni genitori amanti del retrogaming, legalità e furore a cura di Mashiro Tamigi, ricchi premi e cotillion!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.